il post del venerrrdì

“Venerrrdì?”

Il calendario degli impallinati registra festività e ricorrenze assolutamente prive di significato per la stragrande maggioranza delle persone. Oggi sarebbe il  Talk Like a Pirate day e siccome quanto a impallinatura qua non si scherza, volentieri ci adeguiamo 🙂

Yahoo! testa la nuova home page

Yahoo! sta testando una nuova struttura di home page utilizzando utenti random delle edizioni inglese e americana come beta tester.
La pagina sembra offrire una soluzione interessante al problema dell’accesso ai numerosi servizi del portale, proponendo una intera colonna personalizzabile direttamente nella home e affidando alla funzionalità MyYahoo! il ruolo di start page vera e propria.

Altre notizie e link:

Download Blog (in italiano)

BBC Technology (in Inglese)

Nell’articolo BBC anche uno screenshot

Brand, ricerche e reputazione

Questo post del blog di IAB ci dice che l’88% dei termini utlizzati per navigare – ovvero inseriti nella buca di ricerca di Google – corrisponde a un brand.
I reponsabili della ricerca da cui si ottiene questo dato ne sottolineano l’importanza sollecitando investimenti in SEM; e non c’è da stupirsene, visto che i servizi di Search Engine Marketing sono il core della società che ha prodotto la ricerca stessa.
Ma se investire in SEM è certamente buona cosa, lo è anche investire in reputazione. Durante questa settimana, la circolazione di un post su un episodio estremamente sgradevole accaduto al Carrefour di Assago fa sì che una ricerca per “Carrefour Assago” su Google porti a una pagina in cui dei dieci primi risultati ben cinque si riferiscono a Carrefour come teatro di una grave discriminazione nei confronti di un bambino autistico. Al terzo posto troviamo il post originale che racconta la vicenda – che è di quelle che fanno arrabbiare sul serio.
Insomma, per qualche tempo, cercando questo brand in rete, i navigatori ti troveranno subito, ma troveranno subito anche quanto sei antipatico.

Smart Phone Apps Best Sellers

Con la crescita dei collegamenti in mobile broadband (date un’occhiata alle tabelle di questo articolo su ComScore relative agli Stati Uniti) crescono anche gli SmartPhone e le relative applicazioni.
ReadWriteWeb  ci propone una top ten delle applicazioni per SmartPhone più vendute suddivise per sistema operativo.
La tendenza è ben delineata da questo commento di McManus:

“Together, entertainment and gaming apps account for 42% of unit sales of the top ten categories. Meanwhile, business and professional apps rank third with 15% and Productivity applications (e.g. address book and calendar) fourth with 9%. Note that these are similar trends to the iPhone App Store, where gaming also dominates.”

Mobilize

Sempre in tema di mobile, si è svolta in questi giorni a San Francisco una conferenza con numerosi nomi di rilievo del settore.
Anche se i report dei diversi interventi non sono ancora disponibili, vale la pena di dare un’occhiata al sito ufficiale.

Ehm

I banner/sondaggi più ehm che abbia mai visto sono reperibili a questi due link:
la domanda indiscreta
il seguito

E per questa settimana è tutto! Commentate, gente, commentate!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...